Gli studenti stranieri in scambio

La struttura dello Scambio Giovani prevede che alla partenza di un giovane Italiano corrisponda generalmente l'arrivo di un giovane Straniero. Nel caso di Paesi come gli USA o l'Europa il periodo è praticamente coincidente mentre per quanto riguarda Scambi con, ad esempio, Sudafrica od Australia, i ragazzi stranieri arriveranno a Gennaio per ripartire a Novembre in quanto diverso è il calendario scolastico. Le pagine di questa sezione chiariranno meglio i ruoli di tutte le parti coinvolte.

Studenti durante la pausa

Diritti e doveri dello studente straniero

È in arrivo un ragazzo, spesso  minorenne, pieno di entusiasmo ma anche di timore per un'avventura intensa ed ancora dai contorni indefiniti. Ecco perchè tutta la struttura Italiana dovrà attivarsi per dargli il massimo supporto.
D'altro canto lo Studente Straniero ha ricevuto prima della partenza dal Rotary locale le stesse indicazioni e regole da osservare dello Studente Italiano. E' quindi obbligato, pena il rimpatrio, a comportarsi in maniera adeguata. Rimandiamo alle regole generali per un panorama completo ma vogliamo qui evidenziare alcune delle problematiche più importanti.

 

 DIRITTI 

  • Inserimento nella famiglia con affetto e coinvolgimento

  • rispetto della sua personalità e delle sue convinzioni religiose

  • sistemazione confortevole e con possibilità di momenti di privacy 

  • vitto adeguato

  • illustrazione delle attrattive culturali e turistiche locali, possibilmente anche di altre località Italiane

  • supporto da parte del Tutor nominato dal Club sponsor

  • "paghetta" a carico del Club Rotary corrisposta regolarmente

 DOVERI 

  • la lingua Italiana deve essere studiata ed appresa il più velocemente possibile

  • la frequenza costante e con profitto della Scuola è obbligatoria

  • adeguamento alle abitudini della famiglia ospite

  • comportamento rispettoso ed educato sia a casa che a scuola

  • partecipazione alle attività del Club Rotary sponsor

  • partecipazione agli incontri organizzati dalla Commissione Scambio Giovani

  • viaggi solo con famiglia, scuola e Rotary

I compiti delle famiglie ospitanti

La prima

famiglia

Gli Studenti stranieri sono ragazzi motivati ma anche molto giovani. Arrivano in un Paese straniero di cui conoscono molto poco, a cominciare dalla lingua Italiana. I primi tempi sono davvero duri sia in famiglia che a Scuola, completamente diversa da quella a cui sono abituati e decisamente più impegnativa per qualità e quantità. E' quindi molto importante un'accoglienza calorosa e senza riserve da parte di tutti i membri della famiglia ospitante. Bisognerà garantire una sistemazione confortevole e che consenta anche una possibilità di privacy per lo studio od il relax. Sarà necessario tener conto, nei limiti del possibile, di eventuali allergie o cibi proibiti dalla religione praticata dallo Studente ospite. Queste indicazioni  particolari dovrebbero comunque essere presenti nell'application e quindi note ed accettate dalle famiglie prima dell'arrivo dello Studente.

La prima famiglia dovrà anche provvedere a: 

  • raccolta documentazione ospitalità per il Consolato Italiano

  • perfezionamento dell’iscrizione alla Scuola 

  • acquisto dei libri scolastici

  • denuncia alla Questura od equivalente entro 48 ore

  • richiesta del permesso di soggiorno per motivi scolastici

 

Alcuni di questi adempimenti, validi per Studenti Extracomunitari, sono diversi per quanto riguarda gli Studenti Comunitari. Preciseremo meglio nella apposita sezione Documentazione e Modulistica
Tutti i costi saranno a carico del Club Rotary sponsor.

 

  • iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale

Il costo sarà a carico della famiglia di origine dello Studente

La Commissione Scambio Giovani sarà di continuo supporto per l'espletamento di queste formalità burocratiche.

Le altra famiglie ospitanti

Le famiglie successive troveranno uno Studente già ben introdotto nel nostro sistema familiare e scolastico, con generalmente una discreta padronanza della lingua Italiana ma sempre bisognoso di attenzioni ed affetto. Le regole saranno state comunque assimilate ma andranno ribadite in quanto devono essere rispettate anche se lo Studente è ormai più inserito ed autonomo.

Tutte queste sono indicazioni generiche ma ogni ragazzo/a ha una suo passato ed una sua personalità. La famiglia dovrà avere quindi la sensibilità di gestire l'ospitalità calibrando l'atteggiamento in base al carattere ed al comportamento del ragazzo/a ospite.

Dovrà inoltre provvedere, in accordo con la famiglia precedente, a comunicare immediatamente le variazioni di residenza alle autorità competenti, alla Scuola, al Tutor ed alla Commissione Scambio Giovani. ll Tutor e la Commissione Scambio Giovani saranno sempre disponibili per sostegno e consigli.

 

La scuola

Lo Studente straniero verrà iscritto nella Scuola selezionata durante la fase di preparazione allo Scambio e già predisposta all'inserimento. Normalmente i ragazzi/e stranieri verranno assegnati ad un insegnante di riferimento che sarà loro di supporto per tutto l'anno Scolastico. Spesso questi Istituti hanno anche altri ragazzi stranieri in scambio gestiti da organizzazioni diverse dal Rotary che contribuiscono a creare un ambiente internazionale molto stimolante.

La famiglia ospitante dovrà prestare particolare attenzione a che lo Studente straniero frequenti regolarmente le lezioni, si applichi nello studio e si comporti in maniera corretta nei confronti di compagni ed insegnanti. In pratica le stesse attenzioni che si riservano ai propri figli.
Eventuali comportamenti negativi del ragazzo/a a Scuola devono essere segnalati al Tutor che interverrà immediatamente. La Scuola è parte fondamentale del Programma di Scambio e un atteggiamento negativo nello studio o nella frequenza può costituire valida causa di rientro anticipato.

Il percorso scolastico è personalizzato e differisce a volte notevolmente da quello dei compagni. Il ragazzo straniero potrà su sua richiesta ottenere un attestato di frequenza ma non un diploma o titolo di studio equivalente.

 

Il ruolo del Club Rotary sponsor

Il Rotary Club che ha sponsorizzato lo Scambio deve assolvere ad alcuni importanti compiti anche durante tutto il periodo di permanenza dello Studente straniero

  • pagare la tassa di iscrizione alla Scuola pubblica ed i libri di testo

  • farsi carico dei costi dell'abbonamento ai mezzi pubblici necessari a raggiungere la Scuola

  • corrispondere regolarmente una "paghetta" mensile di circa 70-100 Euro

  • invitare lo Studente alle conviviali ed alle iniziative del Club

  • affiancare il Tutor nella sua attività di controllo e supporto

 

Quali sono i compiti del Tutor?

Il Tutor è una delle figure più importanti di tutto il Programma Scambio Giovani del Rotary. Rappresenta il punto di riferimento per lo Studente e le Famiglie ospitanti, tiene i contatti con il Club sponsor e con la Commissione Distrettuale. La qualità del suo impegno garantisce la riuscita dello Scambio rotariano e lo rende diverso da quello di altre Associazioni.
Ecco una breve sintesi dei compiti principali del Tutor:

  • accogliere  con calore, insieme alla famiglia ospitante, lo Studente all'arrivo, controllare i documenti e dare immediatamente i propri riferimenti telefonici e di posta elettronica in modo da poter essere contattato da subito in caso di necessità

  • essere reperibile e disponibile, sia per lo Studente che per le famiglie, per informazioni, consigli e sostegno.

  • invitare lo Studente alle conviviali del Club

  • controllare che il Club corrisponda regolarmente la "paghetta" deliberata dal Consiglio del Club

  • partecipare alle iniziative della Commissione Scambio Giovani Distrettuale

 

Gli adempimenti per gli studenti esteri inbound

Lo Studente in arrivo è spesso minorenne ed extracomunitario dunque in una situazione molto delicata nei confronti dello Stato Italiano. L'accreditamento del Rotary International presso il Ministero degli Esteri come organizzazione riconosciuta idonea ad invitare, ospitare e gestire Studenti stranieri ci consente di organizzare gli Scambi Giovani Internazionali all'interno di precise leggi e con l'impegno a rispettare tutti gli adempimenti richiesti.

La raccolta della Documentazione seguente potrà avvenire dopo la conclusione dell'abbinamento e la ricezione dell'Application Form dall'Estero. Solo in quel momento si avranno a disposizione tutti i dati necessari.

Prima dell'arrivo

Lo Studente Straniero dovrà presentare al Consolato Italiano del suo Paese di origine, oltre ad alcuni documenti di sua competenza, anche una serie di Documenti forniti dal Rotary Italiano, dalla famiglia ospitante e dalla Scuola che frequenterà.

Dopo l'arrivo

Gli Studenti devono registrarsi presso le Autorità competenti.

  • Denuncia, entro 48 ore, al Comune di residenza della famiglia dell'arrivo dello Studente.

  • Accertamento eventuali Assicurazioni sanitarie complementari in possesso dello Studente.

  • Per gli studenti extra-comunitari, entro 8 giorni dall'arrivo, ritiro alle Poste Italiane del kit per la richiesta del Permesso di Soggiorno per motivi di Studio, sua compilazione ed invio.

Le note operative più dettagliate verranno fornite dalla Commissione.

I Tutor e la Segreteria del Distretto 2042 collaboreranno attivamente con gli studenti e la famiglie ospitanti.

ATTENZIONE: le attività di questo sito sono dedicate ai residenti nel Distretto 2042 che comprende le Province Nord e Nord-Ovest della Lombardia, Bergamo inclusa. Per informazioni contattare la Segreteria
Per le Province Sud e Sud-Est della Lombardia contattate il Distretto Rotary 2050
Per la zona di Milano ed Hinterland contattate il Distretto 2041
Per tutte le altre regioni Italiane contattate il Multidistretto Rotary Italia